Una donna compra un bunker della 2A guerra mondiale e lo trasforma in una casa sorprendente - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Una donna compra un bunker della 2A…
19 oggetti casalinghi che hanno una data di scadenza... anche se nessuno lo sa! 16 inusuali e creative sculture sparse in giro per il mondo

Una donna compra un bunker della 2A guerra mondiale e lo trasforma in una casa sorprendente

139.979
Advertisement

Durante la seconda guerra mondiale, riuscire a nascondersi dal nemico e reperire informazioni senza essere scoperti poteva essere vitale per un intero esercito e motivo di vittoria per un intero paese. Per questo scopo venivano ampiamente impiegati i bunker: roccaforti nascoste nel sottosuolo o camuffate nei modi più fantasiosi.

Finita la guerra e deposte le armi, molte di queste strutture sono rimaste inutilizzate ed abbandonate, destinate ad essere corrose dall'inesorabile lavoro del tempo.

Alcune però, come quella che vi presentiamo, hanno avuto la fortuna di essere recuperate e utilizzate per scopi ben più nobili e pacifici.

Questo bunker fu costruito nel 1942 in Cornovaglia (Gran Bretagna) con lo scopo di reperire informazioni dai nemici e proteggere una vicina torre di comunicazione di importanza strategica

 

La struttura era a prova di bomba e praticamente invisibile dall'esterno

Advertisement

La struttura rimase abbandonata per decenni, finché Elizabeth Strutton non vide la sua foto nella vetrina di un'agenzia immobiliare

La donna vide subito un grande potenziale dietro quell'acquisto: comprò il bunker per circa 200.000€ e impiegò 5 anni (e altri 100.000€) per renderlo abitabile

Alla fine dei lavori, l'esterno appariva più o meno come un tempo: i grandi cambiamenti furono compiuti all'interno

Advertisement

La stanza che conteneva i macchinari per la ventilazione sarebbe diventata la camera da letto di Elizabeth...

Mentre le zone più ampie sarebbero diventate cucina e salone...

Advertisement

Ecco il risultato! Il bunker si è trasformato in una casa completamente funzionante

Ci sono tre stanze da letto, due bagni e una grande sala comune. Ovviamente non ci sono finestre, ma dei fori nel soffitto garantiscono sufficiente luce naturale

Advertisement

Elizabeth ha ammesso che il processo è stato molto difficile. Gli operai non avevano mai compiuto un'impresa simile e i costi sono lievitati velocemente

Nonostante i cambiamenti, gran parte della struttura mantiene la disposizione originale. Il contatto con la storia è uno degli aspetti più affascinanti del luogo e doveva essere conservato

Molti veterani sono venuti con le loro famiglie a visitare la casa, e la struttura era esattamente come la ricordavano... arredamenti a parte :-)

Per Elizabeth vivere qui significa stabilire una connessione con decine di persone che qui hanno combattuto con tenacia donando a volte anche la loro vita per i loro connazionali

Di certo non tutti sarebbero disposti a considerarla la casa dei loro sogni, ma il suo fascino e la sua unicità sono innegabili!

Vi piacerebbe vivere in una casa così?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie