Un giovane soldato con la passione per il disegno: ecco il suo "Racconto" della seconda guerra mondiale - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un giovane soldato con la passione per…
I genitori iperprotettivi provocano danni psicologici GRAVI ai loro figli. Ecco perché e quali sono Triangolo delle Bermuda: ecco com'è nata la leggenda e perché non dovrebbe spaventarci (troppo)

Un giovane soldato con la passione per il disegno: ecco il suo "Racconto" della seconda guerra mondiale

17 Novembre 2016 • di Claudia Melucci
8.937
Advertisement

Un vero artista non perde mai l'ispirazione, in nessun caso: nemmeno durante la guerra. Victor Lundy è stato un autentico artista: grazie a lui oggi abbiamo la possibilità di "leggere" gli avvenimenti dell Seconda Guerra Mondiale da una prospettiva insolita. Durante i momenti di quiete e di riposo, Lundy ha riempito pagine e pagine del suo blocco notes da cui non si separava mai: attimi di vita quotidiana, colleghi, amici e panorami. Ecco come vedeva il secondo conflitto mondiale un giovane sodato con la passione per il disegno. 

via: loc.gov

Victor Lundy aveva 21 anni e studiava architettura quando si è arruolato.

Ha aderito al progetto istituito dal governo americano "Army Specialized Training Program", rivolto a tutti i giovani con competenze tecniche: venivano offerti addestramenti e corsi specifici in ambito medico, ingegneristico e linguistico. 

Quando nel 1944 si cominciò ad organizzare il D-Day, Lundy e gli altri giovani come lui furono arruolati in modo frettoloso nella fanteria, e si trovarono a combattere in prima linea. Questa svolta improvvisa non ostacolò la sua creatività. Per lui disegnare era come pensare. I suoi disegni vanno "letti" come se fossero delle intime confessioni. 

Oggi Lundy ha 92 anni e ricorda ancora le sue difficoltà nell'ascoltare le lezioni teoriche: "Ero sempre impegnato a disegnare".

La sua mano instancabile ha prodotto centinaia di disegni, che ci permettono di conoscere i retroscena della Seconda Guerra Mondiale, visti con gli occhi di un soldato inesperto. 

Advertisement

La maggior parte dei disegni sono stati realizzati durante un periodo di convalescenza.

I disegni ci conducono dagli allenamenti nella base militare americana di Fort Jackson ai giorni di guerriglia al fronte francese.

I disegni semplici ma carichi di espressività raccontano tutto: dai raid aerei ai momenti di svago dei soldati.

Advertisement

In molti disegni ricorre il tema della nostalgia della propria casa.

Durante il servizio militare Lundy non ha abbandonato i suoi sogni per il futuro: immaginava di partecipare alla ricostruzione dell'Europa dopo la guerra.

Advertisement

In effetti terminato il conflitto il soldato è tornato alla sua passione principale, e nella vita ha goduto di una brillante carriera da architetto.

Nel 2009 ha donato i suoi 8 blocchi da disegno alla Biblioteca Nazionale degli Stati Uniti.

Advertisement

Questo schizzo è uno dei più famosi: ritrae un soldato a riposo su un'amaca. È datata 1 Giugno 1944 e porta il titolo di "Home Sweet Home".

Tutti i disegni sono descritti da una breve didascalia. Questa era la visuale dalla branda di Lundy.

"Il caffè in cui due ragazze francesi ci hanno portato quattro bottiglie di sidro. Quinéville, Settembre 1944. "

"Shep, 10 Maggio 1944".

"Ted Lynn, 9 Giugno 1944."

"La casa in cui io e Kane abbiamo mangiato pollo arrostito e bevuto cognac. 16 Settembre 1944".

"Postazione di tiro tedesca mimetizzata, spiaggia di Quinéville. 19 Settembre 1944."

"Sul treno, 25 Agosto 1944."

"Bourg de Lestre, 19 Settembre 1944."

"Pronti per partire. 7 Settembre 1944."

"Francia! Il nostro primo accampamento (B-53) in Francia, vicino St. Martin d'Audeville."

I disegni di Lundy sono molto attuali: ancora oggi viviamo in perenne conflitto ma l'importante è non perdere di vista il passato e gli errori già commessi.

Tags: GuerraStoriaWWII
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie