Il metodo giapponese per risparmiare soldi: una volta provato non potrete più farne a meno - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Il metodo giapponese per risparmiare…
6 gesti con le mani che in paesi diversi significano TUTT'ALTRO: è bene saperli! Impiega 35 anni incollando rocce nella sua casa: il risultato è unico

Il metodo giapponese per risparmiare soldi: una volta provato non potrete più farne a meno

254.081
Advertisement

Il Kakebo è un metodo giapponese che promette di far risparmiare denaro ogni mese a chi lo usa. Secondo i giapponesi il trucco non è spendere meno, almeno non all'inizio, ma è l'essere consapevoli di come spendiamo i nostri soldi e in che cosa. Per farlo non c'è modo migliore di riportare in maniera scritta tutte le uscite. Molte persone infatti, pur stando attente al prezzo, si lasciano andare a compere compulsive e si ritrovano a spendere ogni giorno denaro in oggetti inutili.

Ecco come si fa in Giappone a tenere a bada il proprio conto e a risparmiare denaro ogni mese. 

Fondamentalmente si tratta di un libro dei conti di casa a cui i giapponesi affidano il proprio budget personale.

immagine: insurvisor.com

È stato inventato  nel 1904 dalla giornalista Motoko Hani e ancora oggi è usato da molte persone che tengono regolarmente in casa un libro del genere. Sulle sue pagine si annotato tutte le entrate e le uscite: lo scopo principale di questa trascrizione è far riflettere sulle proprie abitudini di spesa e migliorare la gestione delle finanze, eliminando tutto ciò che si rivela inutile. Non è facile individuare il superfluo se non si procede ad un'analisi attenta e soprattutto scritta

Come funziona il Kakebo.

immagine: setanta.es

Ecco come deve essere usato "il libro dei conti di casa". 

  1. All'inizio di ogni mese si scrive da cosa si parte, quindi il budget iniziale e le spese fisse che già si sa di dover sostenere. Si appunta inoltre la somma che si intende risparmiare ed eventuali buoni propositi (smettere di fumare, cercare un benzinaio economico nelle vicinanze...).
  2. Ogni giorno si devono annotare le spese, ognuna riportata in una casella ben precisa.
  3. A fine mese si esegue il bilancio e si traggono considerazioni di com'è andata: se sono stati raggiunti gli obiettivi prefissati e se si è riusciti a mettere da parte la somma indicata all'inizio del mese. Il bilancio non è solo quantitativo ma soprattutto qualitativo: comprendere in cosa non si è riusciti o quale errore è stato commesso consente di poter fare meglio il prossimo mese. Il segreto è la consapevolezza! 
Advertisement

Per i giapponesi curare il Kakebo è un modo per scacciare lo stress e la negatività derivati dalla cattiva gestione finanziaria.

immagine: prettyinmad.com

Tenere un diario simile sviluppa l'autodisciplina e la conoscenza di sé: purtroppo è molto facile spendere soldi inavvertitamente e nella maggioranza dei casi neanche ci si rende conto di farlo. Il trucco per non cadere più nel tranello è scrivere manualmente (e non in maniera digitale!) le uscite e le entrate.

Improvvisamente vi balzerà in testa il motivo per cui non riuscite mai a risparmiare denaro e dove vanno a finire i soldi che avete all'inizio del mese. Kakebo è davvero una buona idea, chi lo proverà un solo mese non potrà più farne a meno! 

Il Kakebo si può acquistare nelle librerie fornite oppure ordinare su internet: ne esistono di diversi stili, dai più formali a quelli con una grafica più simpatica! 

Tags: GiapponeTrucchiUtili
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie