Miracoli della tecnologia: gli studiosi leggono un rotolo ebraico carbonizzato di 1400 anni fa - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Miracoli della tecnologia: gli studiosi…
La Nokia inventa una fibra 1000 volte più veloce di quella attuale: ecco cosa permette di fare Non comprare più l'aglio! Ecco 4 semplici passi per farlo crescere a casa tua

Miracoli della tecnologia: gli studiosi leggono un rotolo ebraico carbonizzato di 1400 anni fa

4.314
Advertisement

Molti pensavano fosse impossibile da leggere e invece la tecnologia ha provveduto a smentire questo pensiero. Si tratta dell'antichissimo rotolo En-Gedi, un testo che comprende parte del Libro del Levitico della Bibbia ebraica, il terzo dei cinque libri di Mosè (Pentateuco).

Il testo era andato quasi completamente perduto a seguito di un incendio circa 1.400 anni fa ma ora, grazie ad una complessa analisi digitale che prende il nome di "Virtual unwrapping" (= scartare virtuale), l'impossibile diventa possibile.

Un antico documento, come una pergamena, può essere "srotolata" manualmente e decifrata dagli esperti.

In questo caso, avendo rotoli di pergamena o di pelle di animale carbonizzati, essi non potevano neanche essere presi in mano.

Advertisement

E allora, ad Israele, si è provveduto alla scansione digitale attraverso tomografia micro-computerizzata a base di raggi X.

Il procedimento ha portato alla luce, in totale, 35 righe scritte in ebraico. Il fatto che fossero solo consonanti ci indica che è stato scritto prima del IX secolo d.C., quando vennero appunto  introdotti i simboli per le vocali. La datazione al radiocarbonio attesta la sua età intorno al III-IV secolo d.C.

In questo video, sebbene sia in inglese, potete vedere alcuni passaggi del delicato processo che permette di "srotolare virtualmente" il manoscritto.

Guarda il Video:

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie