Gli scienziati individuano la probabile causa delle malattie autoimmuni e un modo per contrastarle - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Gli scienziati individuano la probabile…
I migliori consigli che gli psicologi hanno dato nel tempo La scienza spiega perché crescere con una sorella è la cosa migliore che ti possa capitare

Gli scienziati individuano la probabile causa delle malattie autoimmuni e un modo per contrastarle

64.989
Advertisement

Una malattia autoimmune consiste in una condizione di flogosi cronica causata dal sistema immunitario di una persona che rileva erroneamente una minaccia per il corpo e risponde scatenando una reazione che va ad attaccare quelli che, di fatto, sono tessuti in salute.
Le statistiche rivelano che i casi di queste malattie, le più conosciute delle quali sono il lupus eritematoso sistemico, l'artrite reumatoide e la tiroidite di Hashimoto, sono in aumento, ma alcuni ricercatori dell'Università di Yale sostengono di aver individuato la possibile causa, nonché un promettente modo di contrastarle.

Una migrazione di batteri.

Immagine: Doktorinternet (CC BY-SA 4.0)

Ricorrendo ad alcuni esperimenti di ingegneria genetica sui topi, i ricercatori di diversi dipartimenti della Facoltà di Medicina di Yale sono stati in grado di collegare il verificarsi di una reazione autoimmune alla presenza nell'intestino degli animali di un batterio chiamato Enterococcus gallinarum. In particolare, essi hanno osservato che essa si verifica nel momento in cui suddetto batterio migra spontaneamente verso altre zone del corpo, come ad esempio la milza, il fegato e i linfonodi.
I risultati di questi test sono stati in seguito confermati dal paragone fra le cellule epatiche di persone sane con quelle di soggetti affetti da una malattia autoimmune, rintracciando in questo secondo gruppo lo stesso batterio.

Oltre ad appurare il nesso fra il batterio e la patologia, il team di scienziati ha anche testato l'uso di alcuni antibiotici e vaccini, sviluppati appositamente, che hanno efficacemente rallentato la crescita del Enterococcus gallinarum e attenuato il manifestarsi dei sintomi della malattia.
Gli esiti di questo studio sembrano portare un barlume di speranza per le tante persone affette dalle malattie autoimmuni.

Sources:

http://science.sciencemag.org/content/359/6380/1156.full
https://www.researchgate.net/publication/294419057_The_World_Incidence_and_Prevalence_of_Autoimmune_Diseases_is_Increasing
https://news.yale.edu/2018/03/08/enemy-within-gut-bacteria-drive-autoimmune-disease

Tags: ScienzaSaluteMedicina
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie