Siete Inclini A Dimenticare Le Cose? Allora Siete Molto Intelligenti, Lo Dice Uno Studio - Curioctopus.guru
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Siete Inclini A Dimenticare Le Cose?…
Ad un primo sguardo quest'isola sembra identica a molte altre, ma in realtà detiene un record 10 segnali che ti faranno capire di stare amando la persona giusta

Siete Inclini A Dimenticare Le Cose? Allora Siete Molto Intelligenti, Lo Dice Uno Studio

599.086
Advertisement

A volte ci capita di dimenticare dalla più banale delle sciocchezze alla più importante delle annotazioni. Andando a fare la spesa non ricordiamo più uno degli alimenti chiave di cui stavamo parlando solo poche ore prima a casa oppure chiacchierando con amici vogliamo citare quel libro di quell'autore, ma non ci sovviene né il titolo dell'uno né il nome dell'altro...

Insomma, ci sentiamo come se dovessimo fare una cura ricostituente perché così proprio non va, perché dobbiamo ricordare (quasi) tutto. E invece non ci dobbiamo preoccupare assolutamente perché uno studio condotto da due ricercatori dell'Università di Toronto rivela quanto sia importante dimenticare...

Paul Frankland e Blake Richards, ricercatori dell’Università di Toronto, in Canada, hanno portato avanti uno studio secondo cui le persone che sono più inclini a dimenticare sarebbero anche le più intelligenti!

immagine: Unknown/Wikimedia

È di estrema importanza che il cervello sia in grado di selezionare le informazioni che acquisisce e sia anche in grado di eliminare i dettagli irrilevanti, focalizzandosi così su una visione più generale: questo per far sì che si riescano a prendere decisioni in modo più risoluto”, queste le parole di Blake Richards che smentisce quindi il fatto che chi sia in grado di ricordare di più sia anche più intelligente, confermando quasi il contrario.

Advertisement
immagine: pixabay.com

L’eliminazione di informazioni poco importanti consente quindi di incrementare le nostre capacità analitiche, focalizzando l'attenzione sulle cose fondamentali ed evitando di far lavorare il nostro cervello inutilmente.

immagine: pixabay.com

I ricercatori hanno elaborato questa ricerca dopo aver condotto per diversi anni delle ricerche sulla perdita di memoria e sull’attività cerebrale, prendendo in esame sia esseri umani che animali.

La conclusione? “Se sei uno che dimentica dettagli occasionali - ribadisce Richards -  questo può voler dire che la tua memoria è in salute e fa esattamente quello che dovrebbe fare”.

Advertisement

Potrebbe interessarti anche

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie